GUIDA AL CHECK-IN

Hai preso da poco la patente e vuoi locare una imbarcazione con la formula “bareboat”, ovvero “locazione senza conducente”, e devi affrontare per la prima volta la presa in consegna (check-in) dell’imbarcazione. Oppure hai già locato in passato, ma non ti è chiaro il processo di consegna nella sua interezza. Non avere timori: ecco per te una guida per poter eseguire questa operazione insieme al referente della Società armatrice nella maniera ottimale:

  • Dedica uno spazio di circa 1 ora o 2 al tuo check-in, in accordo con la disponibilità della società armatrice, per l’operazione di consegna: una barca è un sistema complesso e tutte le sue funzionalità e dotazioni vanno conosciute, devi prendere confidenza con tutto per poter salpare con sicurezza e per poter essere certo che cio’ che ti viene consegnato funziona a dovere in tutte le sue parti, anche per limitare i rischi di addebito danni e perdite nell’operazione di riconsegna (check-out); pertanto, qualora imbarchi ospiti, ovvero o tuoi amici o la tua famiglia, nel tuo charter, suggeriamo di farli arrivare in un secondo momento, 1 o 2 ore dopo, in modo tale che hai tutta la calma per poter gestire il tuo primo check in con il tempo necessario, e per poter anche dopo prendere confidenza con le cime, le drizze, il loro colore, fare mente locale sulle numerose funzionalità della barca, senza fretta e senza dover subito gestire imbarco dei tuoi amici e della vostra cambusa.
  • Accerta qualche giorno prima se il plafond della tua carta di credito è abbastanza capiente per poter gestire il rilascio della somma di cauzione, qualora la società armatrice utilizzi questa modalità per il suo rilascio. Qualora sia una società estera, e l’imbarcazione sia locata in paese straniero, è l’unica modalità utilizzata.
  • Utilizza un block notes tuo personale per appuntarti le principali funzionalità della barca, sia che tu le verifichi in autonomia, sia nel caso in cui il capobase te le evidenzi; ti sembrerà all’inizio di poterle ricordare, ma alla fine del check oppure durante la navigazione potresti dimenticarne qualcuna, essendo tante; segnarle su un taccuino ti aiuterà a ricordarle e, in caso di necessità, potrai rileggere i tuoi appunti.
  • Il referente della società armatrice, nella maggior parte dei casi, ti presenterà una check list di dotazioni, parti della barca, e funzionalità da spuntare: questo foglio è molto importante, rappresenta per te una maggiore garanzia razionale di verifica per la consegna della barca, e sarà utile anche al check out per poter riverificare che tutto funzioni e che non hai avuto perdite di dotazioni, anche per quelle poco rilevanti.
  • In alcuni casi, come nelle piccole società di locazione, potrebbe non essere operato il check in con una check list; in questo caso potrai sempre portarne una tu, per poter prendere nota di alcune parti in autonomia, sarà sempre utile. le società di media grandezza, in genere lo utilizzano, ed in questo caso si opera il check in con la cosiddetta tecnica del contraddittorio, ovvero con la presenza tua, del locatario, e del referente imbarco, punto per punto, spuntando una per una tutte le dotazioni della barca, le sue parti già danneggiate o meno, e le sua funzionalità testate una per una; ricorda di firmarlo, di tenerne una copia per te, e di farlo firmare per esteso anche al referente della società di imbarco: nel caso la società ne abbia prodotto una sola copia, potrai sempre, dopo la compilazione e la firma, scattare una foto per ogni pagina con il tuo telefono, per avene copia; le società con un numero elevato di barche usano invece spesso la tecnica dell’auto check-in: in questo caso dovrai essere tu a controllare in autonomia tutte le funzionalità della barca, e chiedere al tuo referente di imbarco solo le eccezioni che non hai saputo valutare da solo, incluse le parti che ritieni di dover rilevare come danneggiate o non perfettamente funzionanti, come ad esempio piccoli graffi sullo scafo, candelieri già storti,etc. Per quanto crediamo non sia una consegna che garantisca in maniera completa il locatario nella fase di check-out e per una corretta verifica dei danni e delle perdite,  la realtà del mercato mette in campo anche questa modalità di consegna.
  • Accerta anche che le Vele siano sane: in questo caso o le apri insieme al referente, oppure in caso contrario ti suggeriamo di non flaggarle come “ok”, riservandoti di controllarle una volta in mare.
  • In genere la maggior parte delle società armatrici, al rientro dell’imbarcazione, dispone un sub che verifica gli scafi nella parte immersa, il bulbo, per verificare che non siano stati prodotti danni dal cliente precedente; su questo punto non puoi che fidarti della società, ma ti suggeriamo di verificare lo scafo con un bagno effettuato personalmente da te, non appena ti è possibile, ovvero in mare aperto e comunque quando sei in completa sicurezza, ma mai in porto, in quanto l’acqua è poco sana certamente, ma è anche vietato immergersi per regolamento dell’autorità locale. Al momento del check-in, in ogni caso, potrai sempre sollevare i paioli centrali, per verificare che non siano presenti, al momento della consegna, danni evidenti sui bulloni del bulbo o incrinature precedenti sui madieri e/o altri segnali che evidenzino difetti della barca o incidenti pregressi.
  • Al di là del check-in operativo ed in contradditorio o in autonomia, verifica che a bordo siano presenti tutte le dotazioni di sicurezza necessarie relative al numero di ospiti che devi imbarcare (giubotti di salvataggio, eventuali cinture di sicurezza, zattera di salvataggio e sua revisione e validità attuale, l’uso delle dotazioni di sicurezza qualora non ti siano chiare etc) nonchè relative alla motricità (verifica accensione motore, olio motore se necessario, stato e funzionalità dell’invertitore inserendeo le marce etc) e anche quelle relative al puro comfort (cuscini, coperte, gambe corte e cuscino in caso di dinette abbattibile, stereo funzionante, frigo funzionante, gavoni acqua pieni, serbatoio gasolio pieno etc) Ricorda che il referente della società armatrice conosce bene in genere l’imbarcazione che ti sta consegnando, e quindi è la persona principale, in quelle ore, che puo’ aiutarti a trovare dotazioni che non trovi, e ad aiutarti a verificare e a conoscere funzionalità della barca qualora non ti siano chiare.
  • Verifica anche i documenti della barca, e ricorda che sono essenziali a bordo e in casi di eventuali controlli: contratto di locazione firmato dalle parti in originale, libretto della barca ed eventuale autorizzazione alla locazione, certificato di sicurezza in corso di validità, certificato VHF di bordo, assicurazione RC in corso di validità per il motore entrobordo e, separatamente, assicurazione RC per il motore fuoribordo, incluso il certificato del motore fuoribordo. In piu’ verifica il certificato di revisione della zattera e la sua ultima revisione e scadenza.
  • Non meno importante, al di la’ del check-in, è verificare ogni funzionalità della barca che ti consentirà di navigare in sicurezza e di godere insieme ai tuoi ospiti della crociera. Approfondisci la funzionalità di ogni tipo di accessorio di bordo, ricorda che la tua sicurezza in mare dipende dalla funzionalità e dalla tenuta e gestione della barca, in ogni sua parte. Se necessario controlla pertanto quanto piu’ ti è possibile, dedicando a questa attività persino diverse ore, in quanto piu’ confidenza prendi con la conoscenza della barca, piu’ veloce potrai essere nella risoluzione di eventuali problemi che possono insorgere durante la navigazione.

Nel caso avessi bisogno di conoscere altri aspetti o avessi delle domande specifiche, non esitare a contattarci – presso i ns uffici – al 06/97603660.

Velasquez

This post is also available in: enEnglish